Tempo di lettura: 4 minuti

La stagione estiva in compagnia dei bambini, senza andare in vacanza, può rivelarsi parecchio ricca di insidia per i genitori. In fondo, è tutta una questione di… noia! Sì, dal momento che è fondamentale rendere il più possibile piacevoli e divertenti le giornate che si trascorrono in città, senza avere la possibilità di recarsi presso luoghi di vacanza.

È chiaro che chi ha un budget a disposizione per le ferie e può concedersi qualche giorno di svago dovrebbe puntare su una serie di attività che fanno divertire al massimo i bambini. Acqua Village è un parco tematico che potrebbe rispondere perfettamente a tale esigenza: si tratta non di uno, ma di ben due parchi acquatici: uno a Follonica e uno a Cecina, che si caratterizzano per essere strutturati a tema hawaiano e per consentire di trascorrere giornate in totale relax e di grande divertimento, sia per adulti che per piccini.

Museo dei bambini e serate all’aperto

Se doveste rimanere in città per le vacanze estive, una delle soluzioni più gettonate per trascorrere qualche ora di divertimento in compagnia dei propri figli può essere quella di fare una visita al museo per bambini. Infatti, al giorno d’oggi, ormai praticamente tutte le città principali ne hanno uno.

Basta raccogliere qualche informazione, sfruttando ovviamente anche il canale di internet ed ecco che si può organizzare una bella visita, che riesce a combinare in maniera molto efficace divertimento e apprendimento. Nella maggior parte dei casi, gli spazi di un museo per bambini vengono suddivisi in base al tipo di attività che si deve svolgere, ma anche in relazione alle fasce d’età. Ci sono delle aree molto più ricche di tecnologie, altre dotate di materassi o altri accessori morbidi, oppure zone in cui i bimbi possono far finta di diventare dei piccoli scienziati, senza dimenticare le aree dedicate al contatto con la natura. Insomma, spesso e volentieri in queste strutture non mancano di sicuro gli stimoli.

Castelli e fattorie didattiche

I bambini amano gli animali: si può partire da questo assunto per poter trovare una fattoria in cui ci sia un elevato numero di animali e che sia organizzata appositamente per accogliere le visite dei più piccoli.

Si chiamano fattorie didattiche e, spesso e volentieri, organizzano non solo le visite, ma anche delle attività particolari, così come delle gustosissime merende. Le fattorie didattiche offrono la possibilità, per i bambini, di entrare direttamente a contatto con tanti animali che fanno parte delle stalle, come maiali, pecore, mucche e cavalli, ma anche galline, anatre e oche.

Per diversi bimbi, si tratta di un vero e proprio sogno ad occhi aperti, dal momento che spesso tali animali li hanno sentiti nominare nelle varie favole e storie raccontate dai genitori. Una sorta di full immersion nella natura, che diventa un’esperienza indimenticabile per tutti quei bambini, ma anche per le stesse famiglie, che sono abituati a vivere in città, tra cemento e connessioni quasi azzerate con la vita di campagna.

Altra attività da fare in compagnia dei propri figli? Cercate il castello più vicino e organizzate una bella visita, magari in mattinata. Spesso e volentieri, in tali location vengono organizzate, da parte di varie associazioni, attività ed eventi dedicati ai più piccoli. Proprio i bambini, tra le altre cose, rimangono sempre affascinati da elementi che fanno parte della struttura dei castelli, come ad esempio i ponti levatoi, i camminamenti, ma anche i fossati e le torri. Un fascino magico e quasi magnetico che hanno questi edifici nei confronti dei bambini, soprattutto per via del fatto che sono le location preferite per le favole e storie che vengono raccontate dai genitori prima di dormire alla sera.