Tempo di lettura: 1 minuto

Ecco chi sono i pendolari che hanno convinto Trenitalia a rivedere la scelta di sopprimere il Frecciarossa delle 5,20 da Salerno a Roma. Viaggio con un gruppo di loro il giorno dopo la diffusione della notizia che il collegamento non dovrebbe essere eliminato. Ma il condizionale è d’obbligo dicono gli stessi viaggiatori che attendono di guardare l’orario ufficiale prima di cantare vittoria. Per molti di loro l’assenza di questo treno significherebbe dover rinunciare ad un lavoro che già pesa 500 euro di spesa sulla busta paga. Idem per il collegamento del rientro. Sono con il treno delle 17,30 i pendolari si garantiscono di tornare a casa in tempo utile per avere una vita normale o … quasi.