Tempo di lettura: < 1 minuto

Con provvedimento del presidente Gabriele Gravina, la Figc ha disposto la sospensione fino al 14 giugno di tutte le competizioni calcistiche organizzate dalla stessa Federazione. Si tratta di un atto conseguenziale al Decreto del presidente del consiglio dei ministri dello scorso 17 maggio. Di seguito il comunicato:

“Il Presidente Federale – visto il Comunicato Ufficiale n. 193/A del 4 maggio 2020;

  • visto il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 17 maggio 2020 recante “misure urgenti di contenimento del contagio sull’intero territorio nazionale”;
  • preso atto della sospensione sino al 14 giugno 2020 degli eventi e delle competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati, di cui al citato Decreto;
  • visto l’art. 24 dello Statuto Federale;
  • sentiti i Vice-Presidenti;

delibera di sospendere sino al 14 giugno 2020 tutte le competizioni sportive calcistiche organizzate sotto l’egida della FIGC. La presente delibera sarà sottoposta alla ratifica del Consiglio Federale nella prima riunione utile”.

La speranza, tuttavia, rimane quella di poter scendere in campo il 13 giugno per non dover comprimere ulteriormente un calendario che sarà, già di per sé, fitto.