Tempo di lettura: 2 minuti

Si è conclusa la Conferenza delle Regioni convocata per questa mattina e che ha avuto come temi il green pass e l’aggiornamento dei parametri per i profili di rischio. Sull’estensione delle utilizzo del certificato verde, la posizione delle Regioni è quella di utilizzarlo per aprire le attività ancora chiuse nella zona di riferimento, come – per l’area bianca – le discoteche. Resta in una fase interlocutoria la questione dei parametri e in particolare delle soglie percentuali che determinano i profili di rischio. Si va invece verso una conferma del numero minimo di tamponi giornalieri da effettuare in zona bianca, che sarebbe fissato a 150 ogni 100mila abitanti. Su questi argomenti alle è previsto a breve un confronto dei rappresentanti della Conferenza delle Regioni a cui potrebbero partecipare – tra gli altri – delegati di Palazzo Chigi.

Le scelte verranno fatte nelle prossime ore, seguendo lo schema che si ripete da mesi: la riunione della Conferenza delle Regioni che formalizzerà la proposta di modifica dei parametri dei territori, poi sempre nella giornata di giovedì la cabina di regia politica a palazzo Chigi e a seguire il Consiglio dei ministri dovrebbe approvare il decreto con i nuovi parametri e i criteri per il Green Pass. È quanto emerge da fonti di palazzo Chigi.