Tempo di lettura: 1 minuto

Sarno (Sa) – Dopo le fiamme, la paura e la corsa contro il tempo per domare l’imponente incendio appiccato da piromani sul Monte Saretto, ora è il tempo di individuare i colpevoli dell’assurdo e tremendo gesto. Gli investigatori, infatti, sono alla ricerca dei piromani che hanno appiccato il fuoco ieri pomeriggio a Sarno ed avrebbero riscontrato elementi molto interessanti da immagini del sistema di videosorveglianza puntato verso l’area del Saretto.

Dalle prime indagini, inoltre, sarebbe emerso la testimonianza oculare di un abitante del centro storico di Sarno che avrebbe visto correre, provenienti dal monte, dei ragazzi che lui stesso avrebbe rincorso. Secondo prime indiscrezioni, nelle cinque abitazioni, gli investigatori avrebbero trovato abiti con visibili segni di fumo e bruciature che apparterrebbero a minori.

Il sindaco Canfora, intanto, ha chiesto l’intervento dell’Esercito per pattugliare le zone pedemontane e ha annunciato l’intenzione di presentare un esposto alla Procura della Repubblica per chiedere lo stato di calamità naturale in quanto il 90% della pineta è andata distrutta.