Tempo di lettura: 4 minuti

Il settore della telefonia è notevolmente cambiato negli ultimi anni; il ruolo sempre più centrale di internet, abbinato alla crescente diffusione dei dispositivi portatili, ha ridimensionato l’utilizzo delle linee telefoniche fisse, soprattutto in ambito domestico. Sempre più spesso, infatti, gli utenti privati prediligono una soluzione, ossia internet senza linea fissa. Di seguito, vediamo di cosa si tratta e come funziona.

Cosa significa “internet senza linea fissa”

Una connessione internet senza linea fissa è una qualsiasi connessione che non utilizza una linea telefonica con un servizio voce attivo. In altre parole, si tratta di qualsiasi altra soluzione per la telefonia che non si ‘appoggia’ sulla linea telefonica domestica, oppure su una linea non abilitata a ricevere ed inviare telefonate. Di conseguenza ci sono diversi modi per avere la connessione internet in casa senza un servizio di telefonia fissa:

  • connessione wireless, ovvero qualsiasi accesso alla rete internet che non necessita di un supporto fisico (cavo) ma utilizza i dati trasmessi da un access point come, ad esempio, un router;
  • router con SIM integrata; questi device sono simili ai comuni cellulari. Gli operatori di settore offrono spesso tariffe dedicate per questo genere di servizio;
  • hotspot con telefono cellulare;
  • abbonamento domestico senza linea telefonica (ADSL o fibra ottica).

 

Per quanto riguarda l’ultima opzione, è bene sottolineare come “senza linea fissa” non vuol dire necessariamente “senza telefono”. Cosa vuol dire questo? In sostanza, nel primo caso, la connessione internet non prevede il ricorso alla linea fissa; nel secondo, invece, la linea fissa – ADSL o fibra – è presente ma non include i servizi di telefonia fissa, ossia le telefonate. È possibile accedere a questo tipo di servizio attraverso la sottoscrizione di un abbonamento specifico, per il quale un operatore fornisce all’utente una linea con ADSL dedicato (linea “naked”), grazie alla quale può connettersi alla rete internet.

I vantaggi della connessione senza linea fissa

Dal punto di vista pratico, una connessione tramite router con SIM o ADSL “senza telefono” non comporta particolari differenze rispetto alle linee che danno accesso anche ai servizi tradizionali di telefonia in entrata e in uscita.

 

Naturalmente, offrono un grande vantaggio: il prezzo. Dal momento che il cliente utilizza un solo servizio, tramite una linea o un device dedicato, anziché usufruire di un pacchetto completo che include anche telefonia attiva e altro; di conseguenza, il costo mensile dell’abbonamento è inferiore, e consente di risparmiare senza rinunciare alla connessione internet. Naturalmente, per massimizzare il risparmio, è necessario intercettare l’offerta più vantaggiosa, purché congruente con le proprie esigenze; a tal riguardo, è possibile avvalersi di un portale specializzato come zorro.it per scovare le migliori offerte internet senza linea fissa proposte dagli operatori di settore.

 

Hotspot con cellulare: pro e contro

I telefoni cellulari di recente generazione sono dotati della funzione “hotspot”, ossia sono in grado di assolvere le stesse funzioni di un router Wi-Fi. In pratica, il dispositivo mobile funge da punto di accesso alla connessione internet, permettendo ad un altro device (laptop, smartphone, tablet) di collegarsi in rete. Da un lato, questa rappresenta certamente una soluzione pratica e versatile, che aumenta la portabilità dei dispositivi, in quanto consente di utilizzarli praticamente ovunque ci sia campo per la ricezione del 4G (o del 5G).

 

Di contro, la connessione rischia di essere poco stabile, pregiudicando in parte la possibilità di utilizzare alcune funzionalità del dispositivo che beneficia dell’hotspot. Soprattutto per questo, difficilmente può essere considerata una soluzione definitiva o praticabile sul lungo periodo; l’hotspot è molto utile quando si è lontani da casa o in caso di emergenza (blackout, interruzione della connessione fissa e così via) ma offre poche garanzie in caso di uso intensivo.