Tempo di lettura: 3 minuti

È uno degli elettrodomestici più utili all’interno di un’abitazione, soprattutto per tutti coloro che hanno poco tempo a disposizione e devono necessariamente ottimizzare un po’ tutte le attività da svolgere tra le mura domestiche. Stiamo parlando della lavastoviglie, comodo strumento tecnologico che permette di evitare di dover lavare a mano piatti e le altre stoviglie.

Le lavastoviglie, quindi, rappresentano un alleato che è sempre meglio avere in cucina, in modo particolare per tutte quelle famiglie che sono piuttosto numerose. Il punto è che spesso e volentieri non si ha la minima idea di quali criteri seguire in fase di scelta e si corre il rischio di acquistare un modello non in linea perfettamente con le proprie esigenze.

Sul web ci sono numerose piattaforme che offrono la possibilità di comprare uno dei tanti modelli differenti proposti in commercio, scegliendo tra la lavastoviglie esterna o da incasso. Su Tekworld.it c’è la possibilità di trovare non solo un’ampia gamma di proposte, ma anche dei prezzi davvero molto vantaggiosi, che spesso e volentieri consentono di concludere degli ottimi affari.

La capienza

Un primo aspetto che si deve tenere in considerazione è certamente quello relativo alla capienza. Sono essenzialmente due i tipi di lavastoviglie, da questo punto di vista, che si possono trovare in commercio. Il primo modello presenta delle misure pari a 80x60x60 centimetri, mentre il secondo modello è meno ingombrante ed ha misure 80x45x60 cm.

Nel primo caso, si tratta di una tipologia di lavastoviglie caratterizzata da una capienza decisamente più alta, dal momento che possono accogliere fino a 12 o 13 coperti, ma in alcuni casi pure fino a 15 coperti. Merito al lavoro e all’ingegno dei produttori, che hanno cercato di ottimizzare gli spazi, diminuendo gli spazi tra i piazzi e sfruttando anche lo spazio che si trova nello sportello. Per quanto concerne, invece, la seconda tipologia, quella meno ingombrante, si tratta di una soluzione che torna notevolmente utile per tutti coloro che hanno una cucina caratterizzata da delle dimensioni ridotte e per nuclei familiari poco numerosi.

A incasso oppure installazione libera

Tra i vari aspetti da valutare troviamo anche quello relativo alle modalità di collocazione della lavastoviglie in cucina. In questo caso, c’è da considerare le esigenze di spazio, così come le varie necessità e preferenze della famiglia stessa. Spesso, in Italia, le lavastoviglie vengono comprate a incasso, direttamente insieme alle cucine.

Una volta scelto il modello dal punto di vista delle dimensioni e della collocazione in cucina, ecco che si può pensare alle dotazioni. Ovviamente, non tutte sono indispensabili, ma ce ne sono alcune che sono decisamente più utili rispetto ad altre. In primo luogo troviamo le spie luminose, che vanno a segnalare problemi, malfunzionamenti o altri dettagli relativi all’apparecchio.

Altre funzionalità che si possono considerare veramente utili, sono la partenza differita, ovvero un’opzione che consente di pianificare l’esatto momento in cui dovrà avviarsi il ciclo di lavaggio, e la regolazione del cestello, che consente di adeguare lo spazio interno della lavastoviglie in base alle proprie necessità, così come il blocco di sicurezza dell’acqua, evitando il rischio di allagamenti.