Tempo di lettura: 2 minuti

Le novità introdotte per gli esami di maturità in questo 2019 non hanno intimorito i giovani studenti della Campania che quest’anno si sono trovati a dover affrontare la “doppia materia” (greco e latino al classico; matematica e fisica allo scientifico) e le tre buste da sorteggiare all’orale. Sono, infatti, 1287 i campani che si sono diplomati con lode, un risultato davvero sbalorditivo quello pubblicato ieri dal ministero dell’Istruzione che ha tirato le somme relativamente agli Esami di Stato della Scuola secondaria di II grado. 

La Campania, infatti, è la regione con il più alto numero assoluto di ragazzi e ragazze che hanno meritato la lode in rapporto ai 7.365 diplomati italiani con il massimo dei voti (che rappresentano l’1,6% del totale contro l’1,3% del 2018). Ma non è tutto, poichè nell’analisi degli andamenti regionali domina il Sud dell’Italia: fanno infatti seguito alla Campania, la Puglia con 1225 diplomati con lode e la Sicilia con 817.

Un panorama che risulta del tutto controcorrente rispetto alle prove Invalsi, al punto che ne ribalta completamente lo scenario: proprio in questi test standardizzati per misurare il livello di preparazione degli alunni in italiano, matematica e inglese, il Nord ha da sempre dimostrato la propria supremazia; ad oggi, invece, è proprio la Lombardia che detiene la “maglia nera” negli esami di maturità 2019 con soli 484 diplomati con lode in rapporto al totale dei maturandi nella stessa regione.

Inoltre le votazioni si confermano mediamente più alte nei Licei, è infatti il Classico a primeggiare nei risultati al di sopra della fascia tra 80 e 100.