Tempo di lettura: 2 minuti

Benevento-“La Giunta Regionale della Campania ha dichiarato la rilevanza strategica del completamento della tratta Apice – Hirpinia e della tratta Frasso Telesino – Telese – San Lorenzo Maggiore”. Ad annunciarlo è il Consigliere regionale e Vicepresidente della Commissione Agricoltura della Campania,  Erasmo Mortaruolo.

“Entrambe i progetti – evidenzia Mortaruolo-presentati in Conferenza dei Servizi realizzano l’organico completamento della tratta Frasso Telesino – Telese – San Lorenzo Maggiore e della tratta Apice – Hirpinia. Dalle valutazioni tecniche e amministrative è emerso che i progetti garantiscono il miglioramento della competitività e dell’integrazione del trasporto su ferro attraverso la rete ferroviaria di Sud-Est con il sistema Alta Velocità / Alta Capacità con conseguente aumento dell’offerta del servizio ferroviario nell’intero Mezzogiorno”.
Prosegue Mortaruolo: “Voglio ricordare che i Comuni interessati dalla tratta hanno espresso con delibera comunale il proprio parere favorevole con prescrizioni e che dai tavoli tecnici che si sono tenuti, ai quali personalmente ho partecipato nella sede regionale, emerge con evidenza che l’opera deve necessariamente integrarsi con il territorio e il paesaggio, anche vitivinicolo, del Sannio che costituisce una risorsa preziosa da tutelare e che pertanto, nelle ulteriori fasi di progettazione e di attuazione, dovranno essere valutate tutte le soluzioni che comportino una mitigazione dell’impatto infrastrutturale con il contesto territoriale e paesaggistico”.

Per Mortaruolo “il potenziamento della rete infrastrutturale come il completamento Caianello-Telese o l’Alta Capacità Napoli – Bari s’inquadra in una concreta visione di sviluppo del Sannio che permetterà alle attività produttive e imprenditoriali, al turismo e a tutti i comparti chiave della nostra economia quel rilancio da decenni atteso dalla provincia di Benevento e dall’intero Sud. Tutto questo grazie al lavoro di squadra tra Governo nazionale, Regione Campania, Comuni e Rfi”.