Tempo di lettura: 2 minuti

Napoli – Da San Giorgio a Cremano Scafati in marcia per ricordare le vittime della mafia. Insieme agli studenti delle scuole superiori della città, il sindaco Giorgio Zinno e l’assessore Pietro De Martino hanno partecipato al corteo organizzato da Libera in occasione della XIII Giornata in memoria delle vittime di tutte le mafie. 20 mila in tutto i partecipanti alla marcia, secondo i dati della Prefettura, arrivati da tutta la Campania per dire basta alla criminalità organizzata e gridare la voglia di riscatto di territori  troppo spesso infangati dal malaffare. Sotto la pioggia, a guidare il corteo i rappresentanti istituzionali dei vari comuni e  i referenti del coordinamento campano di  Libera tra cui Don Tonino Palmese, che hanno marciato fino a piazzale Aldo Moro dove sono stati letti i nomi delle vittime della criminalità.  

Il tema della Giornata è stato: “Terra – solchi di verità e giustizia” e questo messaggio è stato scritto sugli striscioni portati dagli studenti e dai familiari delle vittime innocenti che a loro volta hanno marciato con al collo le foto dei propri cari.    

“Neanche la pioggia ha fermato la primavera – ha detto il sindaco Giorgio Zinno – Primavera di speranza e di solidarietà alle famiglie di coloro che hanno perso la vita per mano delle organizzazioni criminali. San Giorgio a Cremano è vicina a loro e sensibile su questo argomento, al punto dall’aver istituzionalizzato già nel 2014, la Giornata della Memoria in ricordo delle vittime di tutte le mafie. E’ con il lavoro quotidiano che svolgono ogni giorno famiglie, docenti e istituzioni che si crea una coscienza critica – ha concluso il primo cittadino  – distante da certi atteggiamenti che rischiano di sfociare in stili di vita vicini alla criminalità organizzata. E’ significativo che anche quest’anno l’evento sia così partecipato e sentito e che accanto alle istituzioni vi siano migliaia di ragazzi uniti da un unico sogno: una Campania libera dalla camorra e dalla malavita”.  

D’accordo Pietro De Martino: “Siamo in tanti e saremo sempre di più. La lotta alla mafia riguarda ognuno di noi. Contro la criminalità organizzata sono stati fatti passi da gigante ma la strada da percorrere è ancora lunga. L’amministrazione Zinno è presente e operativa in questo percorso, non solo con le manifestazioni pubbliche ma con la cultura, la condivisione dei valori e il coinvolgimento delle scuole e delle associazioni”.