Tempo di lettura: 2 minuti

La data è molto più lontana di quanto possa sembrare, quel 19 ottobre il tecnico era Carlo Ancelotti e la distanza dal vertice non era nemmeno così siderale. Il Napoli batte il Verona al San Paolo, segna Milik due volte per un successo meno limpido di quanto dica il 2-0 finale. Resta quella l’ultima vittoria degli azzurri in campionato davanti al proprio pubblico, si fa per dire amico.

Nel mezzo è da salvare solo il passaggio del turno in Champions League, per quanto riguarda il campionato, invece, solo note dolenti: due pareggi, tre ko, un ruolino di marcia da retrocessione, e lo scossone in panca che non sembra, ci si augura al momento, non aver dato frutti e successi sperati. Nel complesso, Gattuso sta facendo peggio del suo predecessore. E ‘Ringhio’ lo ha detto proprio al termine della gara con l’Inter, “in questo momento il San Paolo non è un vantaggio ma è un problema per i miei ragazzi”. 

La prossima a Fuorigrotta cade proprio il 18 gennaio (ore 20,45 contro la viola), tre mesi dopo l’ultimo successo casalingo, in pratica 90 giorni dopo quel 19 ottobre: si spera nella cabala e che in questo caso venga meno la paura di giocare davanti ai propri tifosi.