Tempo di lettura: < 1 minuto

Salerno – “Quello di Fratelli d’Italia cosa voleva? A cosa si opponeva? E perché? Qual era la sua proposta? Non ho capito…“.
Lanciato dalla accorata ‘arringa’ politica del deputato Piero De Luca, il sindaco Vincenzo Napoli, incontrando molti dei neo consiglieri eletti nelle nove liste della coalizione, si toglie qualche ‘sassolino‘. Alla stazione Marittima non fa sconti. Non ha ricevuto la classica telefonata dagli sconfitti ai quali, di contro, non rende l’onore delle armi. Ne ha anche per i 5 Stelle: “Non è arrivata nessuna proposta. Cialtroneria a parte“. Affonda: “In Campania il PD e le forze democratiche vincono un po’ dappertutto. Significa che la linea politica regionale, che poi si sostanzia sui territori attraverso le elezioni comunali, ha avuto sempre ragione di essere. Siamo noi la garanzia democratica nelle nostre città. Lo avete visto in questa campagna elettorale. I nostri ‘competitors’ sono stati afoni e quelle poche volte che hanno parlato, hanno sbagliato. Allora: ora avanti con decisione per i prossimi cinque anni“.