Caldoro boccia il Piano lavoro della Regione: «Una truffa, quei posti erano già previsti»

Caldoro boccia il Piano lavoro della Regione: «Una truffa, quei posti erano già previsti»

Il leader del centrodestra contro la giunta De Luca: «Un raggiro con i soldi dell’Europa»

lettura in 2 min
Napoli- La strategia di Palazzo Santa Lucia per il rilancio occupazionale non convince l’opposizione e il centrodestra torna all’attacco del governatore Vincenzo De Luca. «Una truffa, un imbroglio e una patacca, ecco cos’è il piano lavoro presentato dalla giunta campana e dal suo presidente». Così in un video pubblicato sulla propria pagina social Stefano Caldoro, leader del centrodestra in consiglio regionale.
L’ex presidente della Regione bolla quindi come fallimentare l’iniziativa del governo De Luca: «Condivido – chiosa Caldoro – le preoccupazioni della grande stampa, di chi ha letto le carte: una grande truffa. In poche parole si disciplinano 10mila posti di lavoro che già ci sono, il turn-over. Sono le normali assunzioni nei Comuni, il fisiologico ricambio, appunto normale amministrazione. La Regione se ne impadronisce per fare propaganda e, fatto ancora più grave, mette a disposizione 100 milioni di fondi europei per posti che già ci sono o ci saranno». Intanto proprio stamattina si terrà a Napoli una tavola rotonda con sei presidenti delle Regioni del Sud, si tratta della fase di chiusura dell’evento organizzato da Palazzo Santa Lucia per presentare il Piano Lavoro regionale. L’incontro si svolgerà a Villa Pignatelli e interverranno Michele Emiliano (Puglia), Nello Musumeci (Sicilia), Mario Oliverio (Calabria), Marcello Pittella (Basilicata), Donato Toma (Molise). Chiuderà i lavori il governatore della Campania Vincenzo De Luca.

Commenti