Rassegna stampa del 12 giugno: Junker-Italia scontro, Mancini vince ancora

Tempo di lettura: 1 minuto

Continuano le tensioni tra il Governo Italiano e l’Unione Europea. E’ ormai scontro a distanza tra Junker, presidente della Commissione europea, e Conte. Da Bruxelles  avvertono sulla pericolosità della manovra italiana ma il premier e Salvini sono intenzionati ad andare per la loro strada, convinti che in Belgio abbiano già sbagliato valutazioni in passato sul caso Grecia.

Torna d’attualità la strage di via D’Amelio dove perse la vita Paolo Borsellino. A 27 anni dall’accaduto, infatti, sono stati indagati due ex pubblici ministeri Palma e Petralia, accusati entrambi di depistaggio. 

Giornata azzurra dai due volti quella di ieri. L’Under 20 di Nicolato non è riuscita a raggiungere per la prima volta la finale nel mondiale di categoria, venendo eliminata dall’Ucraina. Centra invece il quarto successo in altrettante partite di qualificazioni per l’Europeo la Nazionale maggiore di Mancini. A Torino gli azzurri ribaltano la Bosnia, Insigne e Verratticancellano” il gol iniziale di Dzeko.