Tempo di lettura: 2 minuti

Gran finale al Ravello Festival 2019 con la Festa dei cori. Domenica 20 ottobre (ore 19) al Duomo di Ravello, la lunga stagione dei concerti iniziata il 17 aprile terminerà con l’ultimo appuntamento corale della minirassegna “La potenza del diletto”.

Le voci del Coro Giovanile Campano, formazione regionale d’eccellenza diretta dal M° Giuseppe Lazzazzera, proporranno un excursus di brani di polifonia sacra e profana che, partendo dalle musiche eterne di autori come Willaert, Aleotti, Gastoldi, giungerà fino ai nostri giorni con brani di autori contemporanei quali Bettinelli, Donati, Jackson.

Il Coro Progetto ARCC (Associazione Regionale Cori Campani) presenterà inoltre “Five days that changed the world” di Bob Chilcott, un progetto che ricorda in forma musicale alcune giornate ed eventi che hanno segnato e cambiato il corso della storia come, ad esempio, l’invenzione della stampa, l’abolizione della schiavitù, il primo uomo nello spazio (le tappe della polifonia sono: Thursday 29 march 1455 – the invention of printing; Friday 1 august 1834 – the abolition of slavery; Monday 14 december 1903 – the first powered flight; Friday 28 september 1928 – the discovery of penicillin, e Wednesday 12 april 1961 – the first man in space).

L’A.R.C.C., che ha riunito in una numerosa formazione (oltre 100 coristi) alcune delle più importanti corali regionali, presenta questo ambizioso progetto per coro, pianoforte e timpani. Tre sono i pianisti che si alterneranno nel corso del concerto: Sergio Avallone, Patrizia Bruno e Giovanna Petitto. Ai timpani ci sarà il M° Gerardo Sapere.

Il concerto sarà preceduto alle 16.30 da un “aperitivo musicale” all’aperto, sul sagrato del Duomo. Due saranno le formazioni corali che si esibiranno: il GESUALDO, diretto da Cinzia Camillo e DALTROCANTO, diretto da Patrizia Bruno.