Tempo di lettura: < 1 minuto

La giravolta della Lega al tavolo nazionale del centrodestra per le regionali rimette in gioco la Campania. Nello schema pre-covid, la Campania spettava a Forza Italia. Silvio Berlusconi ha scelto Stefano Caldoro. Mentre Fratelli d’Italia doveva individuare i candidati presidenti in Puglia e Marche. Alla Lega, Toscana e Veneto. Ora potrebbe cambiare tutto: la Toscana a Forza Italia, la Puglia al Carroccio e Fratelli d’Italia dovrebbe individuare il candidato in Campania. Salgono, dunque, le quotazioni di Edmondo Cirielli, ex presidente della Provincia di Salerno e Questore della Camera dei Deputati. La spinta sta arrivando anche dalla base campana di Fdi: da giorni sono nati gruppi a sostegno di Cirielli presidente. Pare si sia messa in moto la macchina elettorale. Tramontata l’ipotesi di Catello Maresca: il magistrato – in un’intervista a Repubblica – ha ammesso di esser stato sul punto di accettare la candidatura. Ma le troppe fughe in avanti e le benedizioni (non gradite) gli hanno fatto cambiare idea.