Tempo di lettura: 2 minuti

Si a De Luca, no all’intesa con i Cinque stelle. Più Europa, il movimento di Emma Bonino, pone alcune condizioni all’alleanza in Campania in vista del voto. In una nota il partito della Bonino, che in Consiglio regionale è rappresentato da Franco Moxedano chiarisce la propria posizione: “Registriamo positivamente la convergenza verso la ricandidatura si Vincenzo De Luca a presidente della Regione Campania da parte di molte forze politiche e movimenti civici in passato scettici verso il governatore uscente. Ma allo stesso tempo, troviamo incomprensibile che si continui a chiedere un allargamento della coalizione che sosterra’ Vincenzo De Luca al M5S” spiega in una nota Moxedano.  

A noi non sembrano esserci le condizioni minime per un dialogo con il M5S, una forza populista che critichiamo tanto a livello nazionale quanto regionale, e probabilmente ad alcuni esponenti di centrosinistra, sono sfuggite le durissime parole di critica e gli attacchi che la leader locale Valeria Ciarambino e altri esponenti campani del M5S hanno rivolto a De Luca e alle sue scelte. Ribadiamo dunque -prosegue la nota- che la nostra partecipazione alle prossime elezioni regionali e’ subordinata all’assenza delle forze populiste e sovraniste dalla coalizione di sostegno al presidente De Luca La nostra collocazione all’opposizione del governo Conte, ma soprattutto la nostra alterita’, totale e non negoziabile, rispetto al partito di Di Maio, Di Battista, Bonafede e Ciarambino ci impedisce di immaginare un campo tanto largo da comprendere anche il M5S. Auspichiamo invece che Vincenzo De Luca continui a farsi promotore, insieme a noi e a un’ampia coalizione, di un progetto riformatore, europeista e ambientalista”, conclude la nota.