Tempo di lettura: 3 minuti

Saranno presto aperte, in Campania, oltre 200 nuove farmacie: a comunicarlo in modo ufficiale è stata la Regione.

Via libera per tanti farmacisti

La notizia, che ha suscitato subito un grande entusiasmo sia tra i diretti interessati che tra la cittadinanza, che potrà ora usufruire di una presenza molto più capillare di tali attività sul territorio della relativa provincia, è legata al fatto che la Regione ha definitivamente sbloccato le graduatorie relative a due concorsi, ovvero quello del 2009 e quello del 2013.

I farmacisti vincitori delle relative graduatorie potranno dunque iniziare ad operare sul territorio tramite l’apertura delle loro attività dopo lunghi anni di attesa.

Aperture in tutte le province

La cifra complessiva di farmacie che saranno aperte in Campania, come detto, sarà importante, e il numero di aperture per singola provincia è stato scelto in relazione alla quantità di abitanti che dovranno essere serviti.

Nello specifico, saranno 100 le aperture riguardanti la provincia di Napoli, 47 quelle relative a Salerno, 42 per Caserta, 11 per Avellino e 8 per Benevento.

Risvolti molto preziosi a livello occupazionale

Il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nel commentare positivamente questa notizia ha voluto rimarcare soprattutto i risvolti occupazionali.

Lo sblocco delle graduatorie consentirà a oltre 200 farmacisti di poter avviare la loro attività e questo, oltre a dare lavoro agli stessi titolari, implicherà senz’altro molte assunzioni di giovani qualificati, un qualcosa che ha sicuramente una grande valenza dal momento che in troppe occasioni, purtroppo, i giovani campani laureati e ben qualificati si vedono costretti a lasciare la loro terra per poter individuare opportunità di lavoro coerenti con gli studi fatti.

Previsti dei servizi innovativi

I cittadini campani sono sicuramente ben felici di questa novità che riguarderà l’intera regione, e non solo per la possibilità di poter acquistare farmaci e prodotti di parafarmacia presso un esercizio commerciale non distante dalla propria casa: è stato infatti previsto che le farmacie di prossima apertura potranno offrire dei servizi innovativi assai interessanti.

Gli esempi sono numerosi, si spazia infatti dagli holter pressori e cardiaci fino agli screening per la prevenzione del tumore del colon retto: non solo esercizi commerciali, dunque, ma veri e propri punti di riferimento per le esigenze mediche più disparate.

E ora “caccia” ai locali commerciali

Ora, ovviamente, gli oltre 200 vincitori delle graduatorie dovranno provvedere a quanto necessario per l’avviamento dell’attività: l’autorizzazione è ottenuta, ora bisogna occuparsi del resto.

Il punto di partenza è l’individuazione del locale commerciale, che può essere acquisito in affitto o anche acquistato, bisogna accertarsi che tutto sia a norma e bisogna allestire il tutto in modo ottimale.

Altre operazioni necessarie per l’avviamento dell’attività

Saranno sicuramente assai importanti gli arredi, quindi scaffali per l’esposizione dei prodotti, banconi per la ricezione della clientela e quant’altro, dispositivi tecnologici quali casse, POS e quant’altro necessario, senza trascurare porte e serramenti: vista la particolare natura di questi esercizi, peraltro, potrebbe essere utile procurarsi degli infissi a Napoli in grado di assicurare un buon livello di isolamento acustico, come quelli trattati da Finestre Antirumore.

Non va inoltre dimenticato che le farmacie sono a tutti gli effetti delle aziende, di conseguenza, per poter ottenere dei buoni risultati commerciali ed essere competitive, devono promuoversi: per l’ottimale avviamento dell’attività, dunque, devono essere previste anche degli investimenti in pubblicità, oppure delle moderne e sempre molto efficaci strategie di Web Marketing di livello professionale.

Le graduatorie ufficiali sono dunque pubblicate, quindi ora non resta che attendere: nei prossimi mesi, come detto, le aperture di nuove farmacie saranno davvero tante.