Tempo di lettura: 2 minuti

Serena Rossi è uno dei volti più amati della Rai, sia per i suoi tanti ruoli in soap e fiction di successo come Un posto al sole e Mina Settembre che come conduttrice nel nuovo programma musicale dedicato alle emozioni, Canzone Segreta. L’attrice, in un’intervista a Vanity Fair, racconta il suo anno più intenso e ricco di prime volte e torna a parlare dei progetti futuri, dei suoi sogni e del piccolo Diego
L’attrice confida che suo figlio ha capito che mestiere fa la mamma grazie a Mina Settembre: “Di solito quando vanno in onda le nostre fiction lui dorme già, al massimo in tv guarda solo i cartoni, ma un giorno era a casa dei nonni e durante L’Eredità è partito lo spot di Mina. Mi ha guardato e mi ha detto ‘Mamma, ma chi è questa Mina Settembre?’. E io gli ho spiegato ‘Come tu fai finta di essere un dinosauro, io ho fatto finta di essere lei’. L’altro giorno ha visto un altro video e mi ha chiesto ‘Mamma, perché qui non ci sei?’. E io ‘Non è che sono dappertutto!’. Nel giorno dedicato allo spazio sono stata anche nel suo asilo a recitare un monologo. Ero vestita di bianco, erano indecisi se fossi Elsa o Anna di Frozen”.
Serena spiega che la soddisfazione più grande degli ultimi mesi è stata senza dubbio la notizia dello share dopo la prima puntata della fiction: “A un certo punto, il cellulare mi si è riempito di messaggi. Non volevo leggerli, per controllare l’emozione ho acceso l’aspirapolvere. E dicevo a Davide: ‘Non voglio sapere, non voglio sapere’. Alla fine li ha letti lui. E io ho lanciato l’aspirapolvere in aria. Trasferirci a Napoli ha scombussolato la nostra famiglia, Diego ha cambiato scuola, ritmi. Forse ne è valsa la pena, mi sono detta. E poi dopo 12 anni a Roma, tornare a girare a Napoli è stato un ritorno alle radici. E sarà ancora più bello tornarci”.