Tempo di lettura: < 1 minuto

Siamo al rush finale. Tra stasera o al massimo domattina a palazzo Chigi sarà consegnata la lista dei viceministri e sottosegretari del primo governo Draghi

Come da tradizione, sono ore concitate e le indiscrezioni si susseguono senza soluzione di continuità. Una riguarda direttamente la Campania e sembra a prova di smentita. Per il Partito Democratico, allora, a spuntarla dovrebbe essere Enzo Amendola, possibile sottosegretario agli Affari Europei, la stessa delega esercitata fino a qualche settimana fa da ministro nell’esecutivo giallorosso.

Decisivo, a quanto pare, il sostegno fornito al politico napoletano da Paolo Gentiloni, commissario europeo all’economia. Con Amendola dentro, resterebbero fuori dal governo sia Valeria Valente che Piero De Luca, i ‘favoriti’ della vigilia in casa Dem. 

A completare le nomine in quota Pd (chiamato a indicare 7 nomi), infatti, sarebbero le uscenti Anna Ascani, Simona Malpezzi, Marina Sereni e ancora Assuntela Messina (in quota Emiliano) e Alessandra Sartore (assessore all’Economia con Zingaretti alla Regione Lazio, andrà al Mef).

Per gli uomini, invece, detto di Amendola, l’ultima postazione se la giocano gli uscenti Matteo Mauri (era viceministro agli Interni) e Andrea Giorgis (sottosegretario alla Giustizia del ministro Bonafede).