Tempo di lettura: 3 minuti

Salerno – Arriva puntuale la mannaia del giudice sportivo sulla Salernitana dopo il lancio di petardi dopo il secondo gol del Foggia. Ventimila euro al club di patron Lotito ‘per avere suoi sostenitori, al 17° del secondo tempo, lanciato sul terreno di gioco una lattina che causava la sospensione della gara per circa un minuto; per avere inoltre, al 43° del secondo tempo, lanciato quattro fumogeni sul terreno di giuoco, uno dei quali colpiva alla gamba un calciatore della squadra avversaria che poteva riprendere regolarmente il giuoco dopo l’intervento dei sanitari; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all’art. 13, comma 1 lettera b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza’. Un provvedimento che di sicuro farà storcere il muso a Lotito che nei giorni scorsi aveva rivolto un appello ai sostenitori granata a presentarsi in massa in occasione della sfida in notturna con il Foggia. In tanti hanno rinunciato alla sfida natalizia per via del freddo pungente ma novemila spettatori per una partita giocata in un clima polare comunque sono stati un segnale importante. La sanzione per quanto accaduto all’interno del rettangolo verde non è l’unico provvedimento nei confronti della Salernitana. Il terzino destro Pucino è entrato in diffida mentre l’attaccante Nunzio Di Roberto è stato multato per la simulazione nell’area di rigore del Foggia. Nel frattempo la Lega di B ha ufficializzato anticipi e posticipi in vista delle prime due giornate del girone di ritorno. Da rilevare che la Salernitana giocherà in posticipo con la Ternana lunedì 29 gennaio con inizio alle 20.30. Nel frattempo la squadra ha ripreso ad allenarsi in vista del match di Palermo che chiuderà anno e girone di andata. Colantuono ha diviso la squadra in due gruppi: i calciatori che hanno giocato la gara di ieri contro il Foggia hanno svolto un lavoro defatigante mentre il resto della squadra ha effettuato una sgambatura in famiglia contro la formazione Primavera. Della Rocca, Radunovic e Tuia si sono sottoposti a seduta fisioterapica. Quasi certamente il tecnico granata apporterà dei cambi rispetto alla squadra che è uscita sconfitta con il Foggia. Oltre al rientrante Minala sono in rampa di lancio Bernardini e Rossi. Ad accendere la sfida con i rosanero ci ha pensato Maurizio Zamparini che ha piazzato una dichiarazione al vetriolo nei confronti della squadra del patron Lotito sul sito ufficiale: ‘Arriveranno a Palermo cercando di non perdere. E’ una partita difficile come lo sono tutte. Ieri è stata la dimostrazione, per cui quando tutte le squadre si mettono in difesa come ha fatto il Cesena nel secondo tempo, e fanno tutta una barriera, viene molto difficile scardinarle. Vediamo di riuscire a farlo con la Salernitana per chiudere in bellezza il girone di andata’. 

Giuseppe D’Alto