- Pubblicità -
Tempo di lettura: < 1 minuto

Il dato è (ormai) tratto. Poche sezioni da scrutinare, poche sorprese in arrivo. E’ Lello Topo il campano più votato in Campania. Per il piddino, 114mila preferenze, davanti ai colleghi di partito Sandro Ruotolo (64) e Pina Picierno (53). 

In Fratelli d’Italia, è Alberico Gambino a mettere tutti alle spalle con 62mila voti, davanti ad Ines Fruncillo (28k). In coalizione, Martusciello di Forza Italia conta 74mila preferenze, davanti al patron dell’Avellino calcio D’Agostino (23). 

Borrelli-Mimmo Lucano ottima accoppiata di Alleanza Verdi e Sinistra. Sono 46mila le preferenze del parlamentare napoletano, 27mila per l’ex sindaco di Riace. Stati Uniti d’Europa si difende in Campania con l’assessore regionale Nicola Caputo (40mila voti) e lady Mastella (29), quasi duemila preferenze in più di Maraio (27).

La Lega non sfonda nonostante la presenza in lista di Aldo Patriciello (33mila voti), il sannita Luigi Barone si ferma a 7mila. Sommese di Azione conta 19mila voti, Michele Santoro di Pace, Terra, Dignità porta a casa 15mila preferenze.