- Pubblicità -
Tempo di lettura: 3 minuti

Il Teatro Augusteo di Salerno si prepara ad accogliere la quattordicesima edizione del Salerno Jazz & Pop Festival, organizzato dal Conservatorio di Musica “Giuseppe Martucci”, che si terrà il 23 e il 24 maggio (ore 21, ingresso gratuito). Giovedì 23 maggio, il palco ospiterà il concerto delle “Sisters IN Soul”, con Alice Armstrong e la Daria Biancardi Band. Le due artiste pluripremiate e dalle incredibili doti canore, dopo essersi incontrate diverse volte sui palchi dei maggiori festival europei, hanno deciso di dar vita a questo progetto spinte dalla forte passione per il soul ed il blues. Alice Armstrong è una cantante e compositrice di Surrey, Regno Unito. Vincitrice del Contemporary Blues Artist of the Year, ha ricevuto diverse nomination agli UK Blues Awards 2024. Daria Biancardi inizia a cantare all’età di 18 anni entrando a far parte del gruppo gospel Palermo Spiritual Ensemble, collaborazione che le ha permesso di esibirsi insieme a grandi nomi quali gli irlandesi Chieftains, di partecipare al disco di Francesco Baccini Nostra Signora degli Autogrill e di aprire il concerto degli Earth Wind and Fire al Teatro Greco di Taormina. Il 2014 approda e riscuote un incredibile successo nel programma cult di RAI2 The Voice Of Italy. Venerdì 24 maggio, alle ore 21, il gruppo “Las Orillas del Mundo”, composto da docenti e studenti del Conservatorio “Martucci”, darà il via alla serata con un viaggio nelle musiche popolari, seguito dall’esibizione dei Dirotta su Cuba, band simbolo del funky italiano. Las Orillas del Mundo propongono un viaggio nelle “Musiche popolari”, con un repertorio che esplora differenti tradizioni musicali, dal Jazz al Tango al Valse Musette francese, dal Folk irlandese alle romanze della Vienna d’inizio Novecento. Il gruppo è composto da quattro docenti del Conservatorio “G. Martucci” di Salerno: la violinista Kameliya Naidenova, i fratelli Dario e Sandro Deidda, rispettivamente al basso acustico e ai sassofoni, e il batterista Pierpaolo Maria Pozzi. La formazione è completata dal pianista Gian Pio Vetromile e due studenti di eccezionale livello: il chitarrista jazz Giacomo Castaldo e la fisarmonicista ucraina Yuliia Humeniuk. A seguire, alle ore 21.30, protagonisti i Dirotta su Cuba. Era il giugno del 1994 quando una band sconosciuta dal nome esotico ed affascinante uscì in radio col brano “Gelosia”. Ne seguì un successo clamoroso. Sono passati 30 anni da allora e i Dirotta su Cuba, tra mille vicissitudini, reunion, separazioni e cambi di line up sono ancora in attività. L’unica vera costante è Simona Bencini, voce ed anima del gruppo, che dopo aver ripreso in mano le redini della storica band, lo scorso anno ha infiammato la penisola con numerosi live carichi di energia e groove.