- Pubblicità -
Tempo di lettura: < 1 minuto

È sfociato in un litigio che ha richiesto l’intervento di due pattuglie dei carabinieri del nucleo Radiomobile il diverbio che si è consumato davanti al Supermercato 365 di via Baratta a Salerno.

Tutto sembra essere partito dal rifiuto di un senza tetto  che staziona quotidianamente davanti all’esercizio commerciale  di accettare l’offerta di un passante di un piatto di pasta. L’uomo, probabilmente in stato di ebbrezza, secondo quanto hanno raccontato alcuni passanti che hanno assistito alla scena, ha reagito male al gesto di generosità e ha cominciato ad inveire e ad attaccare il benefattore che si era offerto di dargli una mano offrendogli concretamente qualcosa da mangiare anziché un’elemosina in denaro.

Ne è nata una disputa finita per essere una vera e propria aggressione nella quale è intervenuta anche una terza persona, un cittadino extracomunitario che pure è noto nella zona perché si dà da fare per tenere puliti i marciapiedi e aree vicine.

La lite è degenerata tanto da richiedere l’intervento di due pattuglie dei carabinieri che hanno riportato pace e serenità e hanno anche effettuato una serie di riscontri per ricostruire la dinamica della scena che è avvenuta davanti al numerosi cittadini e passanti del quartiere.