Tempo di lettura: 4 minuti

Benevento – Chi lavora sul Web ha oggi una grande responsabilità, in quanto i social media vengono visti non più solo come un mezzo di comunicazione, ma come luogo in cui vivere, confrontarsi, interagire, seppur a distanza. Così avviene anche per le aziende, le quali hanno compreso l’importanza e le potenzialità di questi strumenti: i social sono diventati i biglietti da visita, i cv online di qualsiasi attività e, per tale motivo, non si può prescindere dal circondarsi di tecnici e professionisti del settore.

Una delle figure di cui avvalersi è il Digital Marketer, esperto in comunicazione digital capace di comprendere il mercato di riferimento attuando strategie che possano condurre l’azienda a ottenere risultati tangibili. Tanti la definiscono “la professione del futuro”; per altri è ancora sconosciuta; molti la ritengono indispensabile e, considerati i tempi, non è difficile considerarne le motivazioni. Mai come quest’anno, durante e successivamente al lockdown, abbiamo capito che comunicare è non solo importante ma necessario. Spesso, però, si fa l’errore di confondere le varie figure che operano nel campo della comunicazione e nel marketing: oggi andremo ad analizzare alcune tra quelle più richieste.

  • Web Marketing Strategist: si occupa di pianificare una strategia web marketing studiata e personalizzata in base al cliente. Ma qual è l’obiettivo principale? Quello di minimizzare gli investimenti massimizzando i ricavi attraverso l’analisi di mercato, una strategia online e la realizzazione di campagne di Advertising, il tutto avvalendosi di professionisti come Social Media Manager e Content Creator.
  • Content Creator: è una delle figure oggi più ricercate. Come suggerisce la parola, è un creatore di contenuti e appare evidente che il web viva di questo. In particolare, una delle sue maggiori doti è la sperimentazione: deve comprendere il target cui rivolgersi, analizzare gli Insights per lanciare il messaggio nel momento opportuno, essere in grado di narrare in maniera originale. Non basta, infatti, saper scrivere: il segreto è catturare l’attenzione dei propri interlocutori già nelle prime batture.
  • Product Owner: non è un ruolo molto conosciuto, eppure la sua responsabilità è grande. Lanciato da Scrum, framework agile particolarmente indicato per processi complessi e innovativi, è diventato in poco tempo un punto di riferimento in molti settori. Il suo scopo è quello di produrre valore per l’utente finale e l’azienda attraverso un’ampia e attenta analisi dei bisogni dei consumatori, gestendo gli stakeholder di progetto, avendo un’idea dei processi di sviluppo e comunicando al meglio la propria vision al team. In poche battute, si pone l’obiettivo di massimizzare il ROI.
  • Crisis Manager: mai come questi mesi si è rivelata un professionista fondamentale in quanto, in una situazione di emergenza per molte aziende, deve saper fronteggiare la crisi grazie a precise e delicate tecniche di comunicazione. Ha la responsabilità di preparare e guidare l’azienda alla gestione di un problema. Non è soltanto una questione di gestione della crisi ma di salvaguardia della reputazione aziendale, caratteristiche fondamentale per chiunque operi sul web.
  • Social Media Manager: gestione del marketing e della pubblicità online, pianificazione, strategia e definizione degli obiettivi, gestione della community e moderazione dei commenti sono soltanto alcune delle skills oggi richieste a questa figura professionale. Creatività e capacità d’interazione sono alla base di questo lavoro, richiesto sempre più da coloro che vogliano farsi conoscere senza improvvisare.

Oggi non basta il passaparola, non è sufficiente creare relazioni positive con i clienti: ciò che garantisce quel qualcosa in più è la capacità di distinguersi, di comunicare valore a un numero sempre maggiore e in target di persone e, grazie al Web, tutto ciò è possibile. Affinché si faccia il salto di qualità non si può rischiare: si deve investire in competenze, qualità e professionalità, grazie a figure specializzate, che consentano alle aziende di posizionarsi come leader sul mercato.