Tempo di lettura: 1 minuto

“Pieno sostegno alla lotta dei lavoratori della Whirlpool di Napoli. E’ ora che il Governo, invece di limitarsi a mettere il broncio con gli americani, faccia il suo lavoro  seriamente e pretenda il rispetto che il nostro Paese merita in questa vicenda. Perché la verità è che Whirlpool ha preso in giro l’Italia, non solo i suoi lavoratori, rimangiandosi impegni assunti ad un tavolo istituzionale”.

Così in una nota Severino Nappi, Presidente Associazione Nord Sud.  “La responsabilità politica di tutto quello che sta accadendo, però, ha nomi e cognomi e sono quelli di chi – a partire da Luigi Di Maio – hanno millantato di essere capaci di rappresentare una nuova politica rivelandosi solo degli incompetenti. Dignità e rispetto dei lavoratori non sono optional su cui fare retorica -sottolinea Nappi – ma sono il principale dovere di chi rappresenta una comunità ”.