Tempo di lettura: 2 minuti

Amalfi (Sa) – In attesa della riunione convocata per sabato dal Presidente della Regione Campania, al fine di redigere un piano di priorità e di interventi per la messa in sicurezza della Statale 163, si lavora ad Amalfi per far cadere un muro rimasto in bilico sul fronte franoso.

I mezzi sono incessantemente all’opera da ieri: dopo la messa in sicurezza delle famiglie isolate per colpa della frana, ora si lavora per far venire giù il materiale ancora penzolante dal costone e rimuovere tutto ciò che ha invaso la sede stradale. Pensando ai festeggiamenti in onore di San Biagio che oggi avrebbero interessato proprio la frazione del comune devastata dal fronte franoso, il sindaco Daniele Milano parla di un miracolo per l’assenza di vittime anche considerando il fatto che la strada statale 163 è attraversata in ogni ora da mezzi di ogni tipo.

Per il primo cittadino ripristinare la viabilità su via Nunziatella e la Statale 163 sono le priorità mentre rispetto alle polemiche che si stanno sollevando su una messa in sicurezza mancata del costume roccioso dice chiaramente che non è il momento di fare queste polemiche e che certamente ci sarà modo e tempo per accertare eventuali responsabilità in un territorio che da secoli è interessato da questi fenomeni legati alla sua particolare conformazione ma anche agli interventi di antropizzazione.