Tempo di lettura: < 1 minuto

Salerno – I carabinieri del Gruppo per la tutela ambientale di Napoli hanno sequestrato un’azienda conserviera il cui legale rappresentante è accusato di scarico abusivo di reflui industriali ed emissione in atmosfera senza autorizzazione. Le indagini, coordinate dalla procura della Repubblica di Nocera Inferiore e svolte dei carabinieri del Noe di Salerno e Napoli, con la collaborazione tecnica dell’Arpac, hanno permesso di accertare che l’azienda conserviera operante a Sant’Egidio di Monte Albino (Salerno) svolgeva attività produttiva con titolo autorizzativo allo scarico di reflui industriali in pubblica fognatura e alle emissioni in atmosfera scaduto. Il sequestro si è reso necessario al fine di evitare la compromissione ulteriore dell’ambiente circostante, soprattutto del fiume Sarno.