Tempo di lettura: 2 minuti

Giffoni Valle Piana (Sa) – Il coraggio politico non gli manca. Il noto avvocato Silvestro Amodio sabato 4 luglio allestirà (10-22) il gazebo della Lega nella frazione Mercato del suo paese: Giffoni Valle Piana. Paese che però è un feudo deluchiano e, comunque, volto a sinistra anche se – segnale significativo – alle ultime elezioni europee il dato raccolto della Lega è stato sorprendente. Silvestro Amodio è il coordinatore del partito a Giffoni. Forte di un profondo legame personale con il Governatore Attilio Fontana (con il quale si messaggia e si sente molto spesso) maturato ai tempi in cui era dirigente del Varese Calcio con Sannino, a Salerno è tra i volti della locale Lega, partito per il quale è ‘scoppiato l’amore’ proprio ai tempi dell’impegno professionale in Lombardia. Soprattutto è tra coloro che, qui, hanno preferito restare dopo il brusco e doloroso cambio di rotta (ma fu più una ‘resa di conti’) che estromise il grosso del gruppo storico (di cui Amodio faceva parte), l’originario ‘Noi con Salvini’ di Salerno. Poco male: Amodio si è rimboccato le maniche ed ha continuato a lavorare. Tanto che, sabato “oltre alla raccolta delle firme per fermare le cartelle Equitalia e le sanatorie dei clandestini – dice – sarà avviato anche il tesseramento. La Lega è un atto di amore per il proprio paese che si radica a Giffoni Valle Piana per valorizzare le identità territoriali e le risorse economiche locali agricoltura, natura, ambiente e cultura, nonché dare sostegno agli artigiani, ai commercianti ed alle partite IVA. A livello comunale ci batteremo per il rispetto della legalità e della trasparenza nella pubblica amministrazione cercando di recuperare il dialogo e la partecipazione attiva dei cittadini”.