Tempo di lettura: 2 minuti

Angri (Sa) – Ad Angri il centrosinistra, sotto l’egida del Partito Democratico, che qui, a differenza di altri centri alle prova con le urne, potrebbe essere presente alle elezioni amministrative con il proprio simbolo, si ricompatta sulla candidatura a sindaco di Pasquale Mauri. La comunicazione ufficiale arriva al termine di un incontro definito positivo e ricco di convergenze programmatiche che ha visto allo stesso tavolo il Partito Democratico di Angri e la coalizione DiNuovoViva.

Gina Fusco, che aveva offerto la sua disponibilità a candidarsi a sindaco ed aveva ricevuto notevoli attestazioni di stima in questi giorni, ha deciso di convergere il suo impegno a favore dell’ex sindaco di Angri, dando priorità al valore dell’unità del Centrosinistra, obiettivo a cui fin da subito, su indicazione del deputato Dem Piero De Luca, ha lavorato il gruppo PD di Angri e la stessa candidata alla quale il partito si era affidato affinché, insieme al commissario cittadino Giuseppe Cicalese ed al segretario Provinciale Enzo Luciano, venisse individuata e proposta una candidatura unitaria e condivisa, ampliando la coalizione ad altre esperienze civiche e forze politiche di matrice riformista. Il nome scelto è quello di Pasquale Mauri.

Riteniamo che ci siano le condizioni per concludere nel più breve tempo possibile un’intesa politico-programmatica per approntare la migliore proposta di governo per la città di Angri“, ha dichiarato Enzo Luciano, segretario provinciale del Pd. “Il mio lavoro che era quello di unire non termina – ha dichiarato Gina Fuscoun primo importante risultato è stato raggiunto: la riunificazione del centrosinistra“.

Monica Di Mauro