Tempo di lettura: 2 minuti

Oliveto Citra (Sa) – È stata votata con il parere unanime favorevole di tutti i sindaci dei comuni del cratere e degli Alburni, la delibera di annessione di ben 19 comuni dell’area Sele-Tanagro e Alburni, candidati alla strategia dei comuni delle Aree Interne della regione Campania “SETA”.
A capeggiare la richiesta indirizzata al Ministero per il Sud e alla Regione Campania, l’Ente Comunità Montana Sele-Tanagro.
Fanno quindi parte degli Enti aderenti alla strategia delle Aree Interne, i comuni di Sicignano degli Alburni, Petina, Postiglione, Oliveto Citra, Contursi Terme, Colliano, Valva, Laviano, Auletta, Salvitelle, Caggiano, Buccino, San Gregorio Magno, Palomonte, Santomenna, Campagna, Castelnuovo di Conza, Romagnano al Monte e Ricigliano.
Comuni che già lo scorso anno avevano deliberato per la candidatura alle Aree Interne ma erano stati esclusi dalla procedura e che ora, con l’invio da parte del Ministro per il Sud, Mara Carfagna, di un tecnico ministeriale e grazie all’intervento del deputato salernitano di Forza Italia, Gigi Casciello, che la settimana scorsa hanno incontrato i sindaci del cratere, illustrando le modalità per inviare nuovamente la richiesta di adesione alle aree interne,
Un risultato importante – chiosa il presidente del consiglio della Comunità Montana, Giovanni Iuorio, che il mese scorso aveva chiesto l’intervento di Casciello e del ministro Carfagna. Abbiamo effettuato tutti i passaggi tecnici necessari per l’inserimento dei nostri comuni alle Aree Interne e solo in questo modo, ottenendo il riconoscimento e facendo unione, rilanceremo il territorio, le sue peculiarità, la sanità e la candidatura ai fondi del Pnrr”.