Tempo di lettura: < 1 minuto

Salerno – Vaccinare la quasi totalità della popolazione studentesca in provincia di Salerno per arrivare all’apertura dell’anno scolastico con la ripresa in presenza. È l’obiettivo al quale lavora l’Asl di Salerno, anche alla luce dei danni accertati provocati dalla Dad che ieri ha bocciato gli alunni della Campania, in base a quanto emerso dai test invalsi. Ed il responsabile dell’area Covid dell’Asl di Salerno, il dottor Arcangelo Saggese Tozzi, facendo il punto con la stampa della campagna vaccinale, sottolinea come a favore della scuola campana ci sia il dato che riguarda la vaccinazione del personale scolastico che ha superato la soglia del 90%. Intanto, dando uno sguardo in generale alla popolazione della provincia, il 60% dei cittadini salernitani ha già ricevuto la prima dose, mentre il 40% ha completato con la seconda dose la vaccinazione. Nei prossimi giorni l’Asl intende accelerare proprio sulla somministrazione della seconda dose, senza prevedere al momento ad iniziative di  open day per chi ancora non si è vaccinato.