- Pubblicità -
Tempo di lettura: 2 minuti

Si è svolta questa mattina l’assemblea del personale del Tribunale di Nocera Inferiore. L’iniziativa, promossa dalla Fp Cgil di Salerno, segue il confronto registrate nelle scorse settimane dopo l’emanazione dell’ordine di servizio che, a causa delle gravi carenze dell’organico a tempo indeterminato, aveva adibito i funzionari addetti all’Ufficio per il Processo anche alle attività tecniche connesse alla riproduzione audiovisiva delle udienze penali.
La Fp Cgil, tuttavia, oggi ha allargato il campo della discussione. Tra i temi all’ordine del giorno, infatti, spicca la stabilizzazione proprio degli AUPP, personale assunto nell’ambito del PNRR per ridurre i tempi di definizione dei processi e che, grazie alla vertenza nazionale condotta dalla Fp Cgil, ha già visto una prima proroga del rapporto di lavoro fino al 30 giugno 2026.
L’importanza di questo nuovo profilo professionale è stata ribadita da tutti i relatori: dal Segretario Generale Fp Cgil Salerno, Antonio Capezzuto, alla Segretaria regionale Fp Cgil Campania, Rosanna Ferreri, dalla Coordinatrice regionale Fp Cgil UPP, Rossella Rigitano alla Coordinatrice nazionale Fp Cgil Giustizia, Felicia Russo. Quest’ultima, in particolare, ha ricordato quanto il contributo degli AUPP abbia già inciso nella riduzione dei tempi di risposta della giustizia alle richieste del cittadino e che, proprio per questa ragione, la Fp Cgil si sta battendo per un inserimento organico di questa figura nel contratto collettivo nazionale integrativo.
Tuttavia l’azione sindacale messa in campo dalla Fp Cgil necessita di risposte celeri da parte dell’amministrazione, poiché quasi il 50% dei vincitori del concorso ha già abbandonato il proprio ruolo, preferendovi lavori a tempo indeterminato. La vertenza per la stabilizzazione, pertanto, rimane di primaria urgenza ed importanza.