Tempo di lettura: 2 minuti

Sala Consilina (Sa) – È risultato positivo al tampone per il covid-19, il presidente della casa di cura per anziani dell’Istituto “Juventus” di Sala Consilina.

Istituto valdianese che in queste settimane ha registrato circa 40 persone contagiate (tra anziani e operatori sanitari) e tre decessi (l’ultimo decesso ha riguardato stanotte, una donna di 83 anni, ospite del centro).

“Pago anche io il prezzo del senso del dovere che tutti o quasi quelli che lavorano per la nostra Fondazione hanno assunto come regola di vita-ha scritto in un messaggio ai suoi collaboratori, il presidente dell’Istituto “Juventus”, annunciando di essere risultato positivo al coronavirus. – Sono asintomatico, non ho alcun disturbo come tutti gli altri che mi hanno preceduto e come tanti nostri pazienti- ha aggiunto. -Con una umana preoccupazione trascorreremo i 14 giorni della quarantena e, con l’aiuto di Dio, ne usciremo indenni e fortificati nel carattere.

Vi esorto-ha continuato- a non trascurare i mezzi di protezione e ad intensificare la prudenza secondo le procedure impartite.

Continuerò a seguirvi da casa e non smetterò mai di ringraziarvi per quello che fate “.

Senso del dovere, ma anche un messaggio di speranza in un momento difficile per l’intero comprensorio dei comuni del Vallo di Diano dove complessivamente i contagi sono saliti oltre le 100 persone positive al covid-19.