Tempo di lettura: 3 minuti

Capaccio Paestum (Sa) – Oggi, 3 dicembre, si celebra la Giornata Internazionale delle persone con disabilità e il museo e l’area archeologica di Paestum riservano l’ingresso gratuito per tutti. L’iniziativa rientra nella campagna di comunicazione ministeriale ‘io vado al museo’ che permette a ogni istituto dotato di autonomia speciale, come Paestum, di scegliere alcune giornate a ingresso gratuito in base alle proprie peculiarità territoriali e di amministrazione.

“Al Parco Archeologico di Paestum il 3 dicembre è sempre stata una giornata speciale – dichiara il direttore, Gabriel ZuchtriegelCon l’ingresso gratuito abbiamo voluto affermare la nostra totale adesione alla ‘Giornata Internazionale delle persone con disabilità’ e ai suoi principi volti a promuovere i diritti e il benessere dei disabili. In questi anni il Parco ha messo in campo importanti iniziative per ampliare l’accessibilità e l’inclusione, affermando così il rispetto per l’identità e l’unicità di ciascuna persona. Siamo partiti dal rendere accessibile il Tempio-Basilica e oggi organizziamo percorsi speciali nei depositi del museo tutti i pomeriggi. Abbiamo un’app per la fruizione dell’area archeologica totalmente gratuita, anche nella lingua dei segni. Grazie ai lavori finanziati dal PON, amplieremo la fruibilità dell’area archeologica e del museo nell’ottica di un’inclusione totale”.

L’iniziativa è sostenuta dal MiBACT con manifestazioni ed eventi a favore della cultura e dell’accoglienza al patrimonio, con lo slogan “Un giorno all’anno tutto l’anno”. Oggi a Paestum si terrà un convegno sui temi della disabilità e dell’inclusione, durante il quale si presenteranno le buone prassi messe in campo in questi anni, tra cui “Un tuffo nel blu”: un percorso di fruizione museale dedicato a bambini e ragazzi con disturbi del neurosviluppo e realizzato in collaborazione con l’associazione Cilento4all.

Saranno presenti, oltre al direttore del Parco Archeologico Gabriel Zuchtriegel, il sindaco del Comune di Capaccio Paestum Franco Alfieri con l’Assessore alla Pubblica Istruzione Maria Rosaria Pacariello, le Dirigenti degli Istituti Comprensivi di Capaccio Capoluogo e Capaccio Paestum, Silvana Pepe e Enrica Paolino che porteranno anche una rappresentanza di studenti, Paolo Sarra dell’Associazione di genitori “Autismo Fuori dal Silenzio”, Raffaele Bencardino, referente del Progetto C.i.r.e.n.e.u.s. e Giovanni Minucci, presidente di Cilento4all. Hanno aderito alla manifestazione anche Vito Bardascino, referente del progetto “Il Forno di Vincenzo”, Enzo Mazza e Leopoldo Catena referenti del progetto “Kayak for all”, organizzazioni territoriali che in rete con Cilento4all realizzano attività inclusive sul territorio.

Tra le iniziative formative utili a meglio gestire il complesso mondo dello spettro autistico si segnala anche il corso accreditato dal Ministero della Salute e dal MIUR dal titolo ‘I disturbi dello spettro autistico tra buone prassi e modelli organizzativi’ realizzato dell’ente di formazione Associazione Sophis di Battipaglia con iscrizione gratuita ed i programma dalle ore 9 alle ore 18 presso il Museo dello Sbarco di piazza S. Antonio 5 ad Eboli (MOA: Museum of Operations Avalanche). Così l’organizzatore Marco Botta: “Il nostro evento si prefigge di aiutare a comprendere le procedure di valutazione e diagnosi precoce dei Disturbi dello Spettro Autistico. Forniremo informazioni dettagliate ed esaustive circa la presa in carico dei casi gravi ed il ruolo e le funzioni di un assistente specialistico”.