Tempo di lettura: < 1 minuto

Secondo i carabinieri della compagnia di Battipaglia, guidati dal comandante Vitoantonio Sisto, ed anche in base ai primi rilievi effettuati dei vigili del fuoco, intervenuti per domare l’incendio, le fiamme all’interno dell’azienda Cantalupo di Battipaglia sono state scatenate da una causa accidentale. A far propendere per questa ipotesi è la chiusura di tutti i cancelli e nessun segno di effrazione. Le fiamme, come ha evidenziato il comandante dei carabinieri, hanno preso facilmente il sopravvento sul la enorme quantità di tessuto lavorato all’interno dell’azienda che confeziona uniformi di ogni tipo anche per le forze dell’ordine, dai vigili urbani ai pompieri. In ogni caso, i militari stanno esaminando i filmati registrati dalle videocamere di sorveglianza che non sono andate distrutte nell’incendio. La grossa nuvola di fumo che ha avvolto nella notte la città di Battipaglia non dovrebbe avere nemmeno ripercussioni sull’ambiente, visto che si tratta di tessuti naturali e sintetici. All’interno del capannone industriale, I danni sono meno pesanti del previsto perché ha funzionato il sistema di porte ignifughe tra un locale e l’altro.