- Pubblicità -
Tempo di lettura: 2 minuti

Nel rispetto della presunzione di innocenza e fermo restando che eventuali giudizi di responsabilità potranno conseguire solamente a pronunciamenti irrevocabili, si rende noto che nei giorni scorsi, la Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Salerno ha tratto in arresto, a Nocera Inferiore, due soggetti poco più che ventenni. I Militari della Compagnia di Cava de’ Tirreni nell’ambito delle ordinarie attività di servizio di controllo del territorio, intimavano l’alt ad un’autovettura, una Fiat Panda.

Alla vista degli operanti, il conducente accelerava e tentava la fuga, anche mettendo in atto manovre spericolate, mentre l’altro occupante lanciava dal finestrino un involucro, recuperato successivamente dai militari e risultato contenere 20 dosi di “crack”. La Fiat Panda, con ancora a bordo le due persone, veniva localizzata successivamente a Nocera Inferiore e sottoposta a controllo, all’esito del quale i Finanzieri rinvenivano ulteriori 5 dosi di “crack’ oltre a 480 euro in contanti. Pertanto, su disposizione di questa Procura della Repubblica, nei confronti dei due giovani, è stata disposta la misura cautelare degli arresti domiciliari, confermata nei confronti di uno dei due e mutata nell’obbligo di dimora nel Comune di residenza nei confronti dell’altro, a seguito del processo per direttissima. L’attività eseguita dimostra l’efficacia e l’attenzione della Guardia di Finanza anche allo spaccio di sostanze stupefacenti, per contrastare attivamente sul territorio tutte le forme di criminalità.