Tempo di lettura: 2 minuti

Buccino (Sa) – La città di Buccino si tinge a festa per la giornata di domani, prima domenica di luglio, che vedrà la celebrazione religiosa della santa messa alle ore 12, alla presenza dell’arcivescovo Andre Bellandi, dei festeggiamenti in onore della santa patrona, la Madonna Immacolata Concezione.

Festeggiamenti religiosi che si susseguono dal 1537 ma che quest’anno però, per via del covid19, si fermeranno parzialmente, vedendo la sola celebrazione eucaristica.

Una festa religiosa e civile antica, tramandata da genitori a figli, fatta di canti di lode dei fedeli, lunghe processioni, fiaccolate e celebrazioni eucaristiche, che si protrae per ben 10 giorni l’anno e che vedono migliaia di fedeli raggiungere la terra volceiana da tutto il mondo. Celebrazione ufficializzata da Papa Leone XIII, dove fede e leggende a Buccino rivivono ogni prima domenica di luglio dal 1537, anno in cui l’Immacolata salvò i buccinesi dalla peste.

Stavolta però, la festa che vedrà la celebrazione eucaristica presieduta dall’arcivescovo della Diocesi di Salerno-Campagna-Acerno, monsignor Andrea Bellandi e si svolgerà davanti al Santuario dell’Immacolata in località Borgo, avrà un significato particolare con i fedeli che in mascherina, invocheranno la Santa protettrice per chiedere grazie ma soprattutto la fine della pandemia che nella terra volceiana ha contato una vittima.