Tempo di lettura: < 1 minuto

Salerno – “Non c’era bisogno di Eurispes per denunciare lo spreco di denaro pubblico al Comune di Salerno per favorire gli amici degli amici, pagato con le tasse tra le più alte d’Italia per famiglia”. 

Lo dichiarano in una nota congiunta l’avv. Antonio Cammarota, capogruppo consiliare de La Nostra Libertà, e il dott. Roberto Celano, capogruppo consiliare di Forza Italia al Comune di Salerno, i quali rimarcano come “non c’entra proprio nulla il minor trasferimento di risorse al meridione, come afferma l’assessore competente, perchè Salerno è tra le prime tre città con la maggior vessazione mentre le minori risorse hanno danneggiato tutti”.
 
“Anzichè tagliare le consulenze, gli incarichi e i compensi ai vari capistaffdi partito”, incalzano Cammarota e Celano, “si preferisce aumentare tasse, imporre l’IMU edificatoria ai terreni agricoli, duplicare spese e forza lavoro senza l’evidenza pubblica con il meccanismo delle cooperative sociali ora sotto inchiesta” 
 
Ma tutti i nodi prima o poi vengono al pettine”, concludono Cammarota e Celano, “e anche nella città di Salerno dovrà essere fatta una grande operazione verità per smascherare la mala gestio e il bluff del finto efficientismo dell’arroganza del potere”.