Tempo di lettura: < 1 minuto

Salerno – “Se fossero confermati i fatti avvenuti nel penitenziario di Santa Maria Capua Vetere, ci troveremo di fronte ad episodi gravissimi sui quali far luce al più presto”. Così in una nota l’On. Piero De Luca.
Secondo quanto si apprende da fonti giornalistiche, la Procura di Santa Maria Capua Vetere sarebbe in possesso di alcune registrazioni del circuito di video sorveglianza che mostrerebbero violenze, da parte di alcuni agenti di polizia, a danno di detenuti avvenuti nel periodo dell’emergenza COVID, quando nelle carceri di tutta Italia di registrarono forti tensioni sociali. E’ stata avviata anche un’interrogazione parlamentare presentata dai deputati Pd della commissione giustizia per sollecitare il Ministro sull’avvio di un’inchiesta per accertare eventuali responsabilità e far chiarezza sulla vicenda.
Ribadiamo, come è giusto che sia, fiducia massima nell’operato degli agenti di polizia penitenziaria costretti, spesso, ad operare in condizioni difficili ma in ogni caso – conclude il deputato Dem – qualora i fatti fossero confermati, si trarrebbe di episodi gravissimi che non trovano alcuna valida giustificazione e che andrebbero puniti”.