- Pubblicità -
Tempo di lettura: 3 minuti

Domenica 19 maggio in piazza Nassiriya, dalle 9.30 alle 13, Comune, Asl, Amici di Pluto e Circolo Amici per l’Ambiente insieme per una giornata all’insegna della sensibilizzazione e del benessere degli amici a quattro zampe.

Un diritto per i cani, un dovere per te”: è questo lo slogan utilizzato per la prima giornata di sensibilizzazione per la salute ed il benessere degli amici pelosi, componenti a tutti gli effetti di tantissime famiglie e voluta fortemente dal sindaco Paola Lanzara e dall’assessore alla Tutela degli Animali Domenico Sellitto.
«Il microchip è un obbligo di legge ma, allo stesso tempo, è anche un atto di amore verso i nostri animali – ricorda il primo cittadino di Castel San Giorgio Paola Lanzara. Il microchip è, infatti,
indispensabile per rivendicare la legittima proprietà di un cane smarrito o sottratto, un cane non microchippato è, per la legge, un cane senza padroni, ed in caso di smarrimento  risulterebbe molto più difficile, se non impossibile, risalire al proprietario dell’animale, destinato a finire, nella migliore delle ipotesi, in un canile. Dal microchip, infatti, è possibile rivendicare la  proprietà del proprio cane, in mancanza, l’animale risulterebbe senza padroni e, se preso da altri, non si sarebbe in grado di  rivendicarne la proprietà.
Per poter usufruire della  campagna gratuita di microchippatura, – continua Paola Lanzara
i quattro zampe, domenica, devono essere accompagnati da persone adulte, almeno maggiorenni e munite di documento di riconoscimento valido e codice fiscale.
Un grazie va alla Asl Salerno e a tutti i medici veterinari che domenica saranno in piazza con noi, con  l’assessore alla Tutela degli Animali Domenico Sellitto, con l’associazione Gli Amici di Pluto, da anni in prima linea sul nostro territorio per prevenire il fenomeno del randagismo e per dare riparo e cure a tanti trovatelli e con i volontari del Circolo Amici per l’Ambiente di Castel San Giorgio, una grande e bella sinergia per i nostri amici animali».
Contemporaneamente alla giornata dedicata alle microchippature gratuite, con ordinanza sindacale n. 44 del 13 maggio 2024, è partita sul  territorio di Castel San Giorgio anche la campagna di sensibilizzazione per la raccolta delle deiezioni canine.
«Un altro gravoso problema che ci troviamo ad affrontare quotidianamente – dichiara il sindaco Paola Lanzara.
Amare un cane significa prendersi cura dei suoi bisogni e fare in modo che la sua presenza non crei problemi e disagi agli altri.
Rimuovere le deiezioni dei propri cani è un atto di civiltà e di rispetto.
Con l’assessore Sellitto invitiamo caldamente tutti i possessori di cani a lasciare le nostre strade e le nostre piazze pulite, ricordando che la mancata rimozione  è sanzionabile per legge, con ammende da 25 a 500€» – conclude il sindaco di Castel San Giorgio Paola Lanzara.