Tempo di lettura: < 1 minuto
“Dopo la morte di Natale un altro senzatetto invisibile muore per il freddo nella civile città di Salerno nel silenzio e nell’indifferenza, tutto questo è intollerabile”.
 
Lo dichiara in una nota l’avvocato Antonio Cammarota, presidente della commissione trasparenza, il quale rimarca come “da anni chiediamo che venga istituita la casa della solidarietà, una struttura polifunzionale come mensa dei poveri di giorno e dormitorio pubblico di notte, anche per poter controllare e censire i senza fissa dimora e senza tetto in particolare adesso in tempo di covid”.
 
“Avevamo proposto in emergenza l’area coperta dello Stadio Vestuti, affidata ad un apposita tendopoli”, continua Cammarota, “che poteva tranquillamente organizzare anche uno dei tanti soggetti privati del terzo settore se solo si partisse con la macchina organizzativa”.
 
“Ora però si agisca”, conclude Cammarota, “questi sono i giorni del freddo peggiore e l’amministrazione comunale non dovrà consentite altre morti”.