Tempo di lettura: 2 minuti

Colliano (Sa) – Sono scattate questa mattina le procedure sanitarie di sanificazione delle attività commerciali nelle quali, una giovane 30enne di Colliano, risultata contagiata da covid-19, si è recata nei giorni scorsi.

Sanificazione, prevista da un’ordinanza sindacale a firma del primo cittadino di Colliano, Adriano Goffredo, che ha disposto la chiusura temporanea dei negozi e dei locali frequentati dalla giovane negli ultimi giorni.

Per la 30enne, una parrucchiera tirocinante, che vive in casa da sola invece, già ieri sera, dopo l’esito positivo all’esame del tampone per la ricerca del covid-19 a cui era stata sottoposta lunedì mattina presso l’ospedale di Oliveto Citra dove si era recata in preda ad uno stato febbrile ed il cui risultato è arrivato solo ieri sera, è scattata la quarantena obbligatoria presso l’abitazione.

Al primo cittadino di Colliano e alle autorità sanitarie questa notte inoltre, è toccato il compito di ricostruire la mappatura dei contatti avuti dalla ragazza negli ultimi giorni e dei luoghi frequentati. Persone che sono state segnalate all’Asl e che in queste ore, verranno sottoposte al tampone per la ricerca del covid-19.

Intanto ieri sera, dopo aver ricevuto la notizia della sua positività al coronavirus, la 30enne ha reso pubblico il suo stato di salute agli utenti dei social. Un atto di coraggio con il quale la ragazza ha ricevuto attestati di solidarietà e vicinanza dalle persone, ma che è anche finito in pasto agli “odiatori del web” che non hanno sprecano occasione, nemmeno in un momento storico drammatico per via dell’emergenza da covid-19, di tacere.

Salgono così a tre i contagi da coronavirus nei comuni della Valle del Sele. I primi due casi di covid-19 infatti, si sono registrati nel comune di Buccino il mese scorso, interessando due coniugi anziani, di cui uno deceduto e risultato positivo al coronavirus solo dopo essere stato sottoposto ad un tampone “post mortem”.