Tempo di lettura: 3 minuti

Contursi Terme (Sa) – Si terrà nella giornata di martedì, l’esame autoptico sulla salma di Daniele Cappetta, il giovane 25enne, operaio dell’industria conserviera Mutti di Oliveto Citra, residente a Contursi Terme e deceduto sull’autostrada A2 del Mediterraneo nel tratto che collega i comuni di Sicignano degli Alburni con Contursi Terme. Il giovane è morto a seguito di un investimento da parte di due o più autovetture dopo essere balzato fuori dall’abitacolo del furgone di cui era alla guida e a bordo del quale, poco prima, aveva avuto un incidente.  

Incidente che da una prima ricostruzione fatta dagli inquirenti sarebbe avvenuto poco dopo l’1.30 di giovedì mattina. Cappetta, alla guida del suo furgone Fiat Scudo, stava rientrando a casa a Contursi quando per cause in corso di accertamento, giunto all’altezza del comune di Sicignano degli Alburni sull’autostrada A2, poco prima dell’ingresso nelle gallerie, si è schiantato contro il guardrail autostradale.

A seguito dell’urto, il 25enne è balzato fuori dall’abitacolo del furgone, finendo sull’asfalto, sulla corsia centrale dell’autostrada dove pochi secondi dopo, è stato travolto e investito dalle autovetture in transito.  

Inutile il tentativo dei soccorritori allertati dagli automobilisti in transito sull’A2, di salvare il giovane conducente il cui cuore ha smesso di battere sul freddo manto autostradale in una calda notte d’estate.  La salma si trova presso l’obitorio dell’ospedale di Eboli, in attesa dell’esame autoptico che si svolgerà nella giornata di martedì, mentre il furgone e due delle autovetture coinvolte, in un secondo momento, nell’incidente stradale, sono state sequestrate dalla Polizia stradale di Eboli agli ordini dell’ispettore capo, Antonio Quaranta, che indaga con massimo riserbo sull’accaduto.  

Sui veicoli sequestrati inoltre, la Procura ha disposto delle perizie che verranno effettuate nelle prossime ore mentre gli inquirenti hanno sequestrato i filmati delle telecamere di videosorveglianza collocate sul tratto autostradale dell’A2 del Mediterraneo. Filmati che potrebbero quindi, fare luce sulla dinamica dell’incidente stradale, ma la verità sulla morte del giovane arriverà dall’esito dell’autopsia.  

Sarà infatti, l’esame autoptico sulla salma, a stabilire l’ora esatta e le cause del decesso e dunque, se la morte del 25enne è avvenuta a seguito dell’impatto del furgone contro le barriere di protezione autostradali o per lo schiacciamento causato dall’investimento delle autovetture. 

Un destino crudele quello del 25enne della Valle del Sele che ha lasciato i genitori e la sorella, straziati dal dolore, che ora chiedono di conoscere la verità sull’accaduto.  

“Una famiglia distrutta dal dolore e che vuole conoscere la verità sulla morte del figlio” -racconta il legale della famiglia del giovane, l’avvocato Franco Rosa.

Sotto shock, l’intera comunità di Contursi Terme dove il primo cittadino, Alfonso Forlenza, in segno di solidarietà e vicinanza alla famiglia Cappetta, ha annullato tutti gli eventi di piazza e proclamato il lutto cittadino in occasione delle esequie del 25enne che si svolgeranno nei prossimi giorni. 

Vicinanza e cordoglio, sono giunte nelle scorse ore alla famiglia, anche da parte di associazioni di categoria del mondo agricolo e imprenditoriale campano dove Daniele e la sua famiglia, sono stimati e conosciuti da tutti.