Tempo di lettura: 2 minuti

Salerno – Sono sfuggiti alla conta del bollettino diramato dall’Asl nella giornata di ieri, ( due ad Eboli, uno a Nocera Inferiore, uno a Pellezzano, uno a Scafati, uno a Cava) altri tre positivi rilevati nella tarda serata che portano a nove il numero dei nuovi positivi in provincia di Salerno.

Uno arriva da Angri dove è stato necessario il ricovero in ospedale per un’infermiera di 56 anni. La donna ha una polmonite interstiziale. La sua positività al coronavirus non è collegata agli eventi che hanno interessato il comune di Sant’Antonio Abate, molto vicino ad Angri ma probabilmente ad un soggiorno in vacanza nella penisola Sorrentina. L’altro caso riguarda il comune di Castel San Giorgio.
Asl e l’amministrazione comunale, guidata da Paola Lanzara stanno lavorando per ricostruire tutti i contatti avuti dal soggetto in questione in modo da limitare la diffusione.

Infine, il terzo caso riguarda il Comune di Roccapiemonte dove una seconda persona, sottoposta a tampone nelle scorse ore, è risultata positiva al Covid 19. Ha avuto contatti con il giovane che era rientrato in città da un paese estero, il quale quindi, prima di rimanere a casa, ha intrattenuto rapporti con altri soggetti. Il Sindaco Carmine Pagano ha reso noto che si stanno ricostruendo i contatti avuti da questa seconda persona risultata positiva al Coronavirus. Altri tamponi hanno invece dato esito negativo. Questo quanto dichiarato dal Sindaco Pagano: “C’era il forte rischio che altra gente poteva essere stata contagiata dal giovane rientrato dall’estero perché, rispetto alle prime e diverse notizie, costui aveva intrattenuto contatti con persone che subito dopo sono state attenzionate. Stiamo lavorando in maniera incessante per continuare a monitorare la situazione, con un coordinamento efficace che speriamo possa portare a risultati importanti”.