Tempo di lettura: 2 minuti

Salerno – Con il nuovo DPCM del 4 marzo 2020 sono entrate in vigore le ultime misure di contenimento in Italia per il Covid-19.

Il 4 marzo – afferma il Presidente della Provincia di Salerno, Michele Strianeseil presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, ha firmato un nuovo dpcm con misure riguardanti l’intero territorio nazionale, volte a contenere e gestire l’emergenza epidemiologica da Covid-19, considerato l’aumento dei casi di infezione nel nostro Paese. I provvedimenti contenuti nel decreto sono validi fino al prossimo 3 aprile, salve diverse previsioni contenute nelle singole misure.

Il decreto, fra l’altro, prevede fino al 15 marzo la sospensione delle attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado e nelle università, dove tuttavia è possibile svolgere attività formative a distanza. Quindi anche gli istituti scolastici di competenza provinciale resteranno chiusi. L’evolversi della situazione a livello nazionale e le indicazioni fornite dall’istituto Superiore di Sanità, hanno portato a questa decisione. Ma vorrei tranquillizzare le comunità del nostro territorio perché non si crei nessun allarmismo ulteriore.

Questo provvedimento è volto a tutelare la salute degli studenti e delle famiglie stesse, con misure precauzionali che le istituzioni hanno il dovere di mettere in campo. E penso che il nostro Sistema Paese stia rispondendo con grande energia, competenza e senso di responsabilità all’emergenza in corso.

Da parte di tutti noi l’attenzione è massima e invito i cittadini osservare le regole basilari indicate nella normativa nazionale e regionale per contenere e prevenire il contagio. Abbiamo affrontato tanti momenti difficili e gestiremo anche questo. Ognuno di noi è chiamato a fare la propria parte, tutti insieme secondo le competenze di ognuno di noi, in armonia. Un unico fronte per un unico obiettivo, per cui istituzioni, cittadini, comunità scientifica, medici, operatori sanitari, protezione civile, forze dell’ordine siamo tutti impegnati in maniera unitaria.

Auguro buona guarigione a tutti i cittadini attualmente contagiati nella nostra provincia e in tutta Italia e sono fiducioso che potremo risolvere al più presto l’emergenza a livello nazionale. Dobbiamo rimanere compatti, lucidi e in totale sinergia”.