Tempo di lettura: 2 minuti
Salerno – “Non è in atto alcun processo di cementificazione su Colle Bellaria”. A chiarirlo sono sia una nota dell’amministrazione comunale di Salerno che una video dichiarazione rilasciata dall’assessore all’’Urbanistica, Mimmo De Maio che, con un sopralluogo su via Belvedere ha annunciato l’avvio dei lavori che consentiranno di mettere in sicurezza l’area, nota ai salernitani come il Masso della Signora, dopo l’incendio che ha mandato in fumo il verde ed  il sistema di protezione naturale contro le frane ed il dissesto idrogeologico. Come annunciato dall’assessore De Maio, il posizionamento dei Jersey lungo la strada, ne consentirà a breve la riapertura in sicurezza, poi verrà realizzata anche una rete di protezione per la strada che, in caso di allerta meteo, sarà comunque chiusa.
 
Intanto, si sta lavorando  con la società Arbolia del gruppo Snam spa, di concerto con Cassa Depositi e Prestiti e con l’assessorato all’ambiente guidato da Angelo Caramanno per un intervento di riforestazione e sistemazione di alberi che riguarderà un’area di circa otto ettari. Il progetto è sostenuto anche dalla Protezione civile nazionale che nei giorni scorsi ha compiuto un sopralluogo per verificare la pericolosità della zona e approvare il progetto di sistemazione. “Il Colle Bellaria rimarrà un grande spazio verde, un polmone per la nostra città” ha garantito l’assessore De Maio contro una serie di critiche che erano arrivate nei giorni scorsi e che accusavano il Comune di voler trasformare la collina cara ai salernitani in una nuova area per residenze esclusive.