Tempo di lettura: 2 minuti

Salerno – Dopo le rassicurazioni dell’Agenzia del Demanio sull’utilizzo in favore di Uffici Pubblici degli spazi dell’ex Tribunale di Salerno, il gruppo civico Ali lancia la sua proposta di non snaturare l’unitarietà funzionale dell’edificio. L’idea del gruppo guidato dall’avvocato Oreste Agosto è di trasferire il Tribunale Amministrativo Regionale e il Tribunale dei Minorenni, così liberando la struttura Conventuale di Santa Maria della Mercede nel Centro Storico della Città.

In effetti, benchè quella struttura sia egualmente di proprietà demaniale e il trasloco non determinerebbe la ricercata riduzione dei costi di locazione, Ali ritiene che il rilascio del complesso in favore della Comunità consentirebbe il sicuro ridimensionamento dei costi di mantenimento della struttura che passerebbero ai soggetti beneficiari del suo nuovo utilizzo. Peraltro, non può essere trascurata la valorizzazione culturale e sociale nell’interesse delle Comunità che quei beni hanno espresso nel corso dei secoli.“La Città esprime la più antica Biblioteca Provinciale d’Italia ed altre raccolte minori, ma non di minore importanza, posizionate tutte in luoghi decentrati e, talora di difficile accesso. Oltre ad una logica e logistica migliore posizione, la disponibilità di locali nel Centro Storico consentirebbe di creare un sinergico rapporto con i Principali Musei, Provinciale e Diocesano, con i luoghi della storia religiosa e quelli della storia civile, espressione di una vita millenaria” è scritto in una nota di Ali indirizzata all’Agenzia del Demanio.

La proposta, fa notare infine il gruppo civico, andrebbe nella direzione di rispondere alla richiesta di molte organizzazioni di cittadini che chiedono da tempo di ampliare gli spazi della cultura e dell’arte per favorire le giovani generazioni che stanno vivendo, proprio in questi momenti, gravi disagi nei rapporti interpersonali e nella vita sociale.