Tempo di lettura: < 1 minuto

Colliano (Sa) – Duecento quintali di legna sottoposta a sequestro e indagini in corso per accertare responsabilità di Enti pubblici e persone. È quanto scaturito dal blitz dei Carabinieri Forestali di Colliano avvenuto nei boschi della Riserva Naturale protetta regionale dei Monti Eremita-Marzano in località Piano Lungo-Cerra Cupa, nel territorio del comune di Colliano.
A seguito di un controllo mirato in montagna, i militari agli ordini del tenente colonnello, Marcello Russo, hanno scoperto la presenza di alcuni boscaioli del posto, che sprovvisti di autorizzazioni, stavano effettuando il taglio di 64 delle 74 piante di faggio ad alto fusto, collocate all’interno di un terreno di proprietà del demanio comunale e soggetto a vicolo protetto della zona Sic-Zps della riserva naturale regionale.
All’arrivo dei Forestali inoltre, gran parte del quantitativo di legna era già stato già tagliato ed era pronto per essere caricato a bordo dei trattori per poi destinarlo alla vendita, ma l’assenza di autorizzazioni al taglio ha fatto insospettire i carabinieri forestali che hanno sottoposto a sequestro 200 quintali di legna, sequestrato l’intera area e avviato le indagini volte ad accertare eventuali responsabilità dell’Ente pubblico e di terzi soggetti.