Tempo di lettura: 1 minuto

Salerno – Hanno preso il via sul Lungomare Marconi le operazioni di smontaggio dei 20 gazebo allestiti nel settembre del 2016 con l’ipotesi di ospitare i mercatini etnici ed eliminare la passerella abusiva che ogni sera si forma sul Lungomare cittadino. Il progetto non è mai decollato e, come proposto nell’ultima seduta del consiglio comunale dal consigliere Rocco Galdi, questa mattina l’impresa Genea si è messa al lavoro per la rimozione.

Sul posto anche il consigliere Galdi che ha ricordato che l’acquisto dei gazebo non ha comportato esborso da parte del Comune perché furono donati dalla Fondazione Carisal. I gazebo verrano custoditi all’interno del centro agro alimentare con la possibilità di riutilizzo. In ogni caso, commentando l’operazione di smontaggio,  il consigliere che ha condiviso ovviamente la rimozione con l’assessore al Commercio Dario Loffredo, ha ammesso: “Non tutte le ciambelle riescono con il buco”.